PRODUZIONE CONTO TERZI

Oenoitalia Servizi si occupa del tiraggio e del degorgement (sboccatura) di vino spumante con Metodo Classico e dell’imbottigliamento e confezionamento conto terzi di vini fermi, direttamente presso le cantine del cliente.

Prosegui

TIRAGGIO SPUMANTE

Il tiraggio (o liqueur de tirage) è una tappa intermedia nella produzione di vini spumanti a metodo classico. Consiste essenzialmente nel favorire una seconda fermentazione del vino che si svolge all’interno della bottiglia. Il vino base viene imbottigliato con l’aggiunta di lieviti selezionati, zucchero di canna e coadiuvanti di remuage.

Attraverso monoblocchi completamente automatici a 16 rubinetti, le nostre linee di produzione sono in grado di operare ad una capacità fino a 3.500 bottiglie all’ora.

Prosegui

METODO CLASSICO

Il vino viene imbottigliato e le bottiglie vengono tappate con tappi a corona dotati di uno speciale contenitore – detto bidule – utile a raccogliere i sedimenti al termine dell’affinamento prima del degorgement.

Per la produzione di spumante, tutte le bottiglie vengono lasciate riposare capovolte per 18, 36 o 48 mesi e oltre, in modo da dare il tempo ai lieviti ed agli zuccheri di operare la rifermentazione e produrre le famose “bollicine”.

Prosegui

FASE DI REMUAGE

I sedimenti, durante il periodo di remuage, si depositano nella bidule all’interno del tappo a corona presente in ogni bottiglia, pronti per essere rimossi.

Prosegui

DEGORGEMENT

Il vino spumante passa alla fase di degorgement (sboccatura).

Ogni bottiglia, passa attraverso macchinari dove subisce un trattamento di congelamento nella parte iniziale del collo: i sedimenti raccolti nella bidule, ghiacciandosi insieme al tappo in metallo, possono essere facilmente rimossi e ritappati con il classico tappo a gabbietta.

Oenoitalia Servizi dispone di linee di degorgement automatiche e semiautomatiche, in grado di lavorare fino a 1.200 bottiglie all’ora.

Prosegui

“LIQUEUR D’ÉXPEDITION” E TAPPATURA

Al vino spumante, una volta “stappato” e privato dei residui depositati nella bidule del tappo a corona, viene aggiunto, tramite macchine dosatrici, il “liqueur d’éxpedition“, uno sciroppo a base di zucchero utilizzato per determinare la tipologia del prodotto (extra brut, brut, ecc…).

Successivamente, le bottiglie sono pronte per essere ritappate con il classico tappo a fungo e gabbietta.

Prosegui

ETICHETTATURA

Alla fine della fase di degorgement, le bottiglie di spumante vengono lavate ed asciugate per passare alla fase di etichettatura e confezionamento.

Ogni macchina di etichettatura è dotata di più stazioni in grado di applicare etichette, retro etichette, collaroni e fascette di stato, capsule e timbratrice per lottizzazione/data di sboccatura.

In linea è presente un macchinario per il confezionamento direttamente in cartone.

Oenoitalia Servizi dispone di 2 linee di etichettatura/confezionamento  in grado di lavorare fino a 1.200 bottiglie all’ora.